Fimsadue: primi risultati dopo lo sciopero
TORNA INDIETRO

Fimsadue: primi risultati dopo lo sciopero

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 1 Settembre 2011

C’è voluto lo sciopero per costringere la Fimsadue di Ponte San Parco a dare risposte ai lavoratori. E’ stato messo infatti in calendario per lunedì l’incontro tra azienda e sindacato che dovrebbe chiarire – spiega Gennaro De Troia, Segretario della Femca Cisl di Brescia – “le ragioni dei ritardi nei pagamenti degli stipendi, le condizioni di approvvigionamento delle materie prime e l’impegno sul versante degli investimenti”. Nel corso dello sciopero di ieri (che i lavoratori hanno reso ben evidente con un presidio, cartelli e bandiere davanti alla fabbrica) è stata ribadita la richiesta avanzata alla proprietà: “Un piano di investimenti che traduca concretamente promesse e impegni fatte ai lavoratori, anche in ragione del fatto – ha concluso il sindacalista – che alla società non mancano le commesse”.