Manovra e pensioni: il Governo costretto a fare retromarcia

Retromarcia del governo sulla norma che escludeva la laurea e la leva militare dal calcolo delle pensioni di anzianità. La decisione è stata presa dopo le dure contestazioni di sindacali, le critche tanto dell’opposizione quanto di parte della maggioranza. La svolta sulle pensioni è arrivata a tarda mattinata ed è stata presa – spiegano fonti di maggioranza – perché sono emersi dubbi di incostituzionalità del provvedimento.
Le pensioni non si toccano – ha commentato il Segretario nazionale della Cisl Raffaele Bonanni – Il Governo ha accolto la nostra richiesta di stralciare la norma che avrebbe causato un danno al personale che aveva riscattato la laurea ed il servizio militare. Ci attendiamo ora ulteriori modifiche alla manovra nel segno dell’equità, della giustizia sociale e del taglio ai costi della politica”.

BONANNI SCRIVE A IL SOLE 24 ORE

INTERVISTA A PETTENI SU L’ECO DI BERGAMO

Etichette: , , , ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511