La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

Oltre un migliaio di persone al presidio Cisl davanti alla nuova sede della Regione
TORNA INDIETRO

Oltre un migliaio di persone al presidio Cisl davanti alla nuova sede della Regione

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 14 Luglio 2011

“Siamo qui per chiedere con voce decisa e con idee molto chiare un cambiamento di fase. La nostra è una manifestazione ‘per’, nella tradizione sessantennale della Cisl, una manifestazione per il cambiamento concreto di un modo di fare la politica e dei costi che questa politica genera”. Gigi Petteni, Segretario generale della Cisl, ha iniziato con queste parole il comizio di questa mattina davanti alla nuova sede della Regione Lombardia in occasione del presidio contro i costi della politica e la necessità che nel momento in cui si vara una manovra finanziaria per molti aspetti iniqua, sia proprio la politica a dare un segnale di novità concreto di inversione di rotta rispetto al passato. Più di un centinaio i bresciani che hanno preso parte alla manifestazione, partiti con due pullman dalla sede della Cisl di via Altipiano d’Asiago.“Questa politica costa troppo – ha scandito ancora Petteni – Costa troppo non solo per le poche riunioni del Consiglio Regionale, non solo per le spese di trasporto dei consiglieri, non solo per i vitalizi che si assegna a fronte del “disturbo” di servire la collettività”.
Il Segretario della Cisl Lombardia ha invitato la Giunta e il Presidente Formigoni a farsi carico del sentire dei lavoratori, dei pensionati, degli anziani, dei cittadini tutti, con scelte chiare e trasparenti: “Tornate in contatto con la realtà, perché se diventaste più sobri, sareste meglio riconosciuti come all’altezza di dare le risposte”.
“Basta con il ritornello che siamo i migliori in Italia – ha detto ancora Petteni – perché dobbiamo diventare i primi in Europa”, dove, guarda caso, i costi della politica sono di molto inferiori a quelli non solo dell’Italia ma anche della Lombardia.