La lunga marcia della Cisl
TORNA INDIETRO

La lunga marcia della Cisl

3 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 5 Giugno 2011

Un libro che racconta la Cisl con il rigore dello studioso e la passione di chi dentro, vicino, assieme ad un’organizzazione ha vissuto e lavorato per molto tempo. La lunga marcia della Cisl (Edizioni Il Mulino, 347 pagine, 20 Euro), ultimo lavoro di Guido Baglioni – professore emerito di sociologia all’Università di Milano Bicocca – è sicuramente questo, ma anche qualcosa di più. Baglioni racconta i sessant’anni della Cisl parlando di persone. E parlando di sè. Cosicché questo libro è anche una sorta di autobiografia, con le curiosità e l’interesse che le vicende umane sanno suscitare.

Sabato 17 settembre, alle ore 9, la Cisl organizza a Gardone Val Trompia, paese natale di Baglioni, la presentazione del libro. Ne discuteranno con l’autore il politico e giuslavorista Tiziano Treu, il sociologo Bruno Manghi, lo storico Paolo Corsini, il sindacalista Gigi Petteni, il giornalista Guido Lombardi. PDF DELL’INVITO

Nella sezione video del sito è disponibile l’estratto di una intervista in cui il prof. Guido Baglioni presenta sinteticamente il suo ultimo lavoro: la registrazione è avvenuta a Bergamo il 24 maggio 2011 a margine di un convegno promosso dalla Cisl Lombardia – con la partecipazione di Massimo Mascini, Pietro Ichino e Aldo Carera – che prendeva spunto proprio da La lunga marcia della Cisl.

LA QUARTA DI COPERTINA DEL LIBRO
Nata nel 1950 per iniziativa della corrente cristiana, dopo la fine dell’esperienza unitaria nella Cgil, la Cisl, anno dopo anno, diventa una grande organizzazione sindacale con oltre quattro milioni e mezzo di associati, ponendosi come importante fattore di modernizzazione in Italia. Questo libro ne racconta l’evoluzione. Puntando sull’autonomia dell’azione sindacale, contro la tradizione del sindacalismo politicizzato, la Cisl esprime una strategia nuova, vicina ai sindacati delle democrazie occidentali, che influenza decisamente le relazioni industriali del nostro paese. Ne sono capisaldi: la stretta connessione fra sviluppo economico e miglioramento delle condizioni del lavoro dipendente, il primato della contrattazione collettiva rispetto alla tutela legislativa, il legame fra salario reale e produttività, la collaborazione negoziata fra impresa e sindacato, e la partecipazione dei lavoratori alla vita dell’impresa.

Il volume è stato presentato da Pietro Ichino sul Corriere della Sera del 6 maggio 2011 nella rubrica Lettere sul lavoro, mentre Marco Carcano ne ha scritto per il sito della Cisl Lombardia

CHI E’ GUIDO BAGLIONI
Guido Baglioni è nato a Gardone Val Trompia nel 1928. Nel 1953 si laurea in materie letterarie all’Università Cattolica di Milano. Dal 1953 al 1958 insegna lettere e storia dell’arte nella scuola media e nei licei classici. A partire dal 1955 inizia la sua collaborazione con il sindacato sui temi formativi e di ricerca sui problemi del lavoro. E’ assistente di sociologia all’Università Cattolica nei primi anni sessanta, conseguendo nel 1964 la Libera docenza in Sociologia. Dal 1964 al 1974 è incaricato di Sociologia presso la Facoltà di Economia dello stesso ateneo, dove a partire dal 1969 è direttore dell’Istituto di Sociologia e della rivista “Studi di sociologia”. Nel 1970 vince uno dei primi concorsi a cattedra in Sociologia. Dal 1970 al 1974 è straordinario e poi ordinario nella Facoltà di sociologia di Trento, all’Istituto superiore di scienze sociali, di cui è nominato direttore (con
compiti di rettore) nel triennio 1970-73. Ricopre in seguito le seguenti posizioni accademiche: ordinario di Sociologia economica dal 1974 al 1984 nella Facoltà di Economia dell’Università di Parma; dal 1984 al 1987 ordinario della stessa materia nella Facoltà di Economia dell’Università di Brescia; dal 1987 al 1998 ordinario di Sociologia generale nella Facoltà di Scienze politiche dell’Università di Milano; dal 1998 al 2003 è ordinario di Sociologia nella Facoltà di Statistica dell’Università di Milano-Bicocca. Da questa università lascia il servizio universitario nel novembre 2003.

ALTRI LIBRI PUBBLICATI CON IL MULINO
Con il Mulino Guido Baglioni ha già pubblicato: Democrazia impossibile? Il cammino e i problemi della partecipazione nell’impresa (1995), Operai e ingegneri, cooperazione e partecipazione nel distretto industriale di Imola (con M. Catino, 1999), Lavoro e decisioni nell’impresa (2001), L’accerchiamento (2008).

Guido Baglioni
La lunga marcia della Cisl
1950-2010
Il Mulino© Copyright 2011
Isbn: 978-88-15-14934-3
Pagine: 347
Prezzo: € 20,00