Festa del lavoro anche in musica
TORNA INDIETRO

Festa del lavoro anche in musica

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 30 Aprile 2011

Dopo la manifestazione sindacale del mattino, il pomeriggio di domenica Primo Maggio (a partire dalle 17) sarà anche, sempre in Piazza Loggia, una grande festa di musica. La Festa è promossa da Comune di Brescia e Provincia, con la collaborazione di Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Acli, Movimento Cristiano Lavoratori, Fondazione Asm e Unieco.

Sul palco allestito a ridosso del palazzo municipale si alterneranno numerosi artisti e band. Tra gli altri, Omar Pedrini che proporrà (accompagnato da Maurizio Strappazzon, chitarra e pedal steel) un set acustico in cui vi sarà anche “una canzone all’insegna dell’impegno civile per i lavoratori, un inedito proposto per la prima volta dal vivo, “Giorno per giorno”, dedicata alle vittime di infortuni e morti sul lavoro”.
La coppia rap Italian Farmer si esibirà nel cambio palco tra i vari artisti. Altri gruppi bresciani in cartellone: Del Maiale Non Si Butta Via Niente (che apriranno il pomeriggio), seguiti dal rock demenziale di Rifondazione Sklero e dal punk de L’invasione degli Omini Verdi.
Si esibirà anche Viviana Laffranchi, tra i finalisti di SanremoDoc (sezione del Festival riservata a inediti in dialetto) con la traccia «Ös», contenuta nell’album che la cantautrice presenterà in anteprima; e poi Isaia e l’Orchestra di Radio Clochard, band indigena fondata nel 2009.
Proprio Omar Pedrini (che ha scelto di limitare il proprio peso «per poter dare spazio a tutti») farà – attorno alle 21.15 – da intermezzo fra Isaia e l’ensemble bresciano i Plan de Fuga, reduci dall’Heineken Jammin Festival 2010; a chiudere, il gruppo di cover 6 come Sei (rock revival anni Sessanta e hit-dance.
L’ingresso è gratuito e la manifestazione si terrà anche in caso di maltempo.