La Provincia rimanda. Il Cda si dimette
TORNA INDIETRO

La Provincia rimanda. Il Cda si dimette

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 11 Aprile 2011

Si è dimesso il Consiglio di amministrazione del Cfp Zanardelli, ente di formazione professionale della Provincia di Brescia. Al secondo incontro in Prefettura, voluto dal sindacato, per costringere Palazzo Broletto a dare risposte sul futuro di 140 posti di lavoro a tempo determinato e di 40 incarichi di lavoro interinale in scadenza a giugno, di 16 figure professionale che si sono viste prorogare l’incarico da 36 mesi senza alcuna stabilizzazione, si è presentato l’assessore provinciale Giorgio Bontempi dando notizia dell’azzeramento degli incarichi di gestione amministrativa del Cfp.
Bontempi non ha comunque portato al tavolo della Prefettura le risposte attese dai rappresentanti dei lavoratori, prendendo ancora tempo e ripetendo che per la Provincia la soluzione sta nella compatibilità con risorse e bilanci. Per parte sindacale non si è potuto dunque che confermare lo stato di agitazione. Il ricorso allo sciopero e al blocco dell’attività formativa si fa di giorno in giorno sempre più probabile.