La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

I problemi del lavoro irrompono negli incontri del Sindaco e della Giunta con i quartieri del Comune di Brescia
TORNA INDIETRO

I problemi del lavoro irrompono negli incontri del Sindaco e della Giunta con i quartieri del Comune di Brescia

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 18 Febbraio 2011

“Chiediamo al sindaco Paroli un intervento diretto, sollecitando se necessario anche un incontro con la Provincia e con tutti gli enti competenti per affrontare il tema di come intervenire efficacemente affinché lo stabilimento della IVECO di Brescia possa riprendere l’attività piena e si ponga fine alla cassa integrazione”. Le questioni del lavoro vengono messi con forza sul tavolo di Sindaco e Assessori dai cittadini di Casazza in occasione del terzo degli incontri della Giunta nei quartieri. Si parla in questi incontri di molte cose, piccole e grandi – dalla viabilità alla segnaletica stradale, dai servizi ai parcheggi sui marciapiedi – ma la crisi economica e produttiva che colpisce migliaia di famiglie reclama un’attenzione più marcata da parte dell’Amministrazione comunale. E così quando il portavoce dei 2.500 cassintegrati dell’Iveco presenta al Sindaco un appello sulla storica fabbrica cittadina, si capisce subito quali sono le priorità che vive davvero la gente. Il Sindaco Paroli ha detto di fare propria la sollecitazione, ricordando che pure, nell’ultimo anno, ha già incontrato più volte i massimi vertici aziendali, da cui ha ricevuto “garanzie sulla produzione, nella fabbrica bresciana, di alcuni modelli specifici”. Il Comune – ha promesso Paroli – tornerà a chiedere all’azienda risposte e passi concreti.