Bilanci che guardano lontano, tra vecchio e nuovo anno

Tra i tanti editoriali che sulle pagine dei quotidiani accompagnano la fine del 2011 guardando al nuovo anno, ne abbiamo scelti due che toccano argomenti sui quali anche la Cisl insiste da tempo.
Il primo editoriale è dell’economista Luigino Bruni, pubblicato da Avvenire, con una riflessione globale sulla crisi e sui suoi messaggi.
Il secondo, firmato da Massino Tedeschi che è il responsabile delle pagine bresciane del Corriere della Sera, mette in luce tre priorità per Brescia alle quali è legata tanta parte delle possibilità di successo dell’azione di contrasto alla crisi.

MESSAGGI DALLA CRISI (Avvenire)
TRE PRIORITA’ E UNA CERTEZZA (Corriere Brescia)

50 posti di lavoro in pericolo all’Iper Pellicano Continente di Rezzato

Il Gruppo Lombardini, marchio della grande distribuzione, ha avviato le procedure per la messa in mobilità di 50 dipendenti dell’Iper Pellicano Continente di Rezzato: un taglio del 27% della forza lavoro. Alberto Pluda, Segretario della Fisascat Cisl di Brescia, annuncia lo stato di agitazione dei 186 dipendenti per i quali l’azienda ha anche disdettato a far data da oggi, 1 gennaio 2012, l’accordo per il contratto integrativo. […]

Lavoro, giovani, e realtà carceraria nella Marcia per la pace di fine anno

A poche ore dal nuovo anno Brescia si prepara ad ospitare la 44ª Marcia nazionale per la Pace. […]

Dall’Inail incentivi alle imprese per la sicurezza sul lavoro

Con la pubblicazione del bando sulla Gazzetta Ufficiale, l’Inail ha reso operative le procedure on line per la raccolta di progetti destinati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori. […]

Il rilancio delle relazioni industriali a Brescia: strumento necessario contro la crisi

Con sottolineature diverse stampa, radio, televisioni e informazione on line hanno ripreso ieri e rilanciano oggi i contenuti della conferenza stampa di fine anno della Cisl. I titoli ruotano quasi tutti sulla quantificazione della perdita di reddito per i lavoratori in cassa integrazione, ma anche sull’insistenza del Segretario generale Enzo Torri perchè si arrivi alla conclusione dell’accordo per il rilancio dlele relazioni industriali a Brescia.

IL CONTO DELLA CRISI (Giornale di Brescia)
CRISI REALTA’ E PROSPETTIVE (Bresciaoggi)
IL SERVIZIO DEL TELEGIORNALE DI BRESCIA PUNTO TV
L’INTERVISTA DI RADIO VERA AL SEGRETARIO CISL
I CONTENUTI DELLA CONFERENZA STAMPA CISL
su quibrescia.itbsnews.itRadio Voce

30mila bresciani in cassa integrazione. Torri (Cisl): contro la crisi, realismo e volontà

Erano presenti tutte le più importanti testate giornalistiche locali oggi pomeriggio alla conferenza stampa di fine anno della Segreteria della Cisl di Brescia. Un’occasione importante per il sindacato di via Altipiano d’Asiago per una lettura della situazione alla luce dei dati e delle informazioni che arrivano all’organizzazione dalle sua articolazione categoriale, dai suoi delegati nei luoghi di lavoro e della rete di operatori che attraverso sedi e recapiti decentrate incontrano ogni giorno centinaia di persone. […]

Manca di convinzione la risposta di Brescia alle sfide della crisi?

C’è probabilmente un deficit di convinzione più che una mancanza di volontà nella maniera in cui Brescia sta affrontando la crisi. E’ questa l’impressione che emerge dall’analisi della Cisl su questi tre anni di gravi difficoltà economiche, produttive e occupazionali. Tentativi tanti, e tutti animati dalle migliori intenzioni, ma l’impressione è che troppo grande sia ancora il peso di un protagonismo singolare (tanto a livello di istituzioni, di enti e associazioni) perché riescano a prendere quota iniziative di sistema territoriale e settoriale. Prende spunto da questa considerazione la lettura della crisi sul nostro territorio che la Segreteria della Cisl di Brescia svilupperà oggi nel tradizionale appuntamento di fine anno con i giornalisti, con una particolare sottolineatura al ruolo decisivo che potrebbero avere più strutturate relazioni industriali nel nostro territorio, all’impegno da rinnovare per un confronto costante con i Comuni per la ricerca delle risposte più adeguate in tema di protezione sociale per lavoratori e famiglie in difficoltà a causa della crisi, e per pensionati e anziani, alla rivoluzione culturale prima ancora che organizzativa che il pubblico impiego chiede a tutti i suoi interlocutori per fare della pubblica amministrazione una efficiente interfaccia non solo alle esigenze di ogni singola persona ma anche agli sforzi del territorio per superare la crisi.

Detassazioni salariali: dopo quello con Aib e Artigiani accordo anche con Apindustria

Dopo l’accordo sulle detassazioni salariali siglato il 22 dicembre con Aib, le organizzazioni sindacali bresciane Cgil Cisl Uil hanno firmato venerdi 23 dicembre un’analoga intesa anche con Apindustria Brescia. L’accordo ripropone anche per il 2012 la detassazione dei compensi per lavoro straordinario, supplementare, turni, notturno, festivo e domenicale nella aziende associate Confapi. Per il settore dell’artigianato un protocollo d’intesa è stato siglato invece il 22 dicembre a livello regionale.

L’ACCORDO CGIL CISL UIL CON APINDUSTRIA BRESCIA

Adesione della Cisl bresciana alla Marcia nazionale per la pace

La Cisl di Brescia ha dato la sua adesione alla 44° Marcia nazionale per la pace che sabato 31 dicembre attraverserà le vie della nostra città facendo proprio lo slogan del messaggio di Papa Benedetto XVI per la giornata mondiale della pace che si celebra il primo giorno dell’anno: “Educare i giovani alla giustizia e alla pace”. La Marcia torna a Brescia dopo trentuno anni. […]

Buon Natale

 

Gli auguri della Cisl di Brescia per il Natale 2011 (il biglietto è stato realizzato come ogni anno da Gigi Bellometti che stavolta ha voluto ridisegnare, scomporre e ricomporre graficamente il profilo della sede Cisl) riprende un pensiero di Enzo Bianchi, priore della Comunità di Bose sulla fragilità del Natale, festa “amata da tutti ma esposta a malintesi e stravolgimenti”. Se recuperassimo il senso più profondo di questo tempo, “ne verrebbero benefici per l’intero tessuto sociale”.

Cgil Cisl e Uil al Governo: scelga tra un patto trasparente con noi o le lobby

«C’è bisogno di un accordo tra governo e forze sociali, sostenuto dai partiti». Lo ha detto questa mattina Raffaele Bonanni, Segretario generale della Cisl, nella conferenza stampa a conclusione del presidio che da due settimane Cgil Cisl Uil  hanno mantenuto in Piazza Montecitorio, davanti alla Camera dei Deputati. Il leader della Cisl ha anche sottolineato la necessità di «trasparenza in tutto ciò che si decide. Fuori da questa logica ci sono le corporazioni e le lobby: il governo scelga da che parte stare».

Rinnovato il contratto dei dipendenti da imprese della distribuzione cooperativa

Dopo diciotto mesi di trattativa le organizzazioni sindacali Fisascat Cisl, Filcams Cgil, Uitltucs Uil e le associazioni delle imprese cooperative Ancc-Lega Coop, Federconsumo-Confcooperative, Aicc-Agci hanno siglato l’intesa di rinnovo del contratto nazionale dei circa 80.000 lavoratori e lavoratrici dipendenti da imprese della distribuzione cooperativa scaduto il 31 dicembre 2010.

[…]