La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

Scoppio in acciaieria. Carenze e inefficienze
TORNA INDIETRO

Scoppio in acciaieria. Carenze e inefficienze

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 20 Luglio 2009

Fiom Cgil, Fim Cisl e Uilm Uil di Piombino (Livorno), hanno diffuso un comunicato stampa in cui prendono posizione dopo l’incidente di ieri notte nell’acciaieria Lucchini che ha causato il ferimento di sei operai.

Il caso ha voluto che fossero feriti non gravi – si legge nel comunicato – ma ciò che è successo poteva avere facilmente conseguenze più gravi. (…) Questo incidente dimostra carenze ed inefficienze nell’ organizzazione del lavoro ed una mancata osservanza delle norme di sicurezza in azienda. Come sindacato avevamo già denunciato un clima di eccessiva pressione nei confronti dei lavoratori, una carenza ed inefficienza dei mezzi non più sufficienti per far fronte all’aumento della produzione. Riteniamo importante l’aumento produttivo previsto in Acciaieria, ma contemporaneamente occorre aprire un confronto sull’organizzazione del lavoro, sui suoi ritmi, sulle necessarie pause nell’area a caldo, sull’entità delle manutenzioni e sulla formazione del personale.”