Ad Auschwitz per non dimenticare

C’era anche una folta delegazione della Cisl sul treno della memoria che nei giorni scorsi ha portato da Brescia ad Auschwitz 320 studenti delle scuole superiori di città e provincia. “Non è stato un viaggio qualsiasi e tanto meno una gita scolastica – spiega Enzo Torri, Segretario della Cisl bresciano che ha fatto da punto di riferimento della delegazione sindacale – ma una scelta consapevole da parte di tanti giovani di partecipare ad un evento in luoghi che hanno tristemente segnato la storia recente europoea.”

Promossa da Cgil Cisl e Uil e curata per gli aspetti organizzativi dall’Archivio Storico “Bigio Savoldi e Livia Bottardi Dilani”, l’iniziativa ha visto coinvolte anche l’Università Cattolica, l’Università Statale, il Comune di Brescia, la Provincia di Brescia, la Fondazione a2a e la Fondazione Cab: “Forze istituzionali e associative diverse – aggiunge Torri – unite per offrire ai giovani delle scuole bresciane l’opportunità di entrare nella pagina più drammatica del Novecento, di toccarne l’incredibile crudeltà, di testimoniare un impegno solenne a tenere alta la tensione civile contro ogni degenerazione, ogni violenza, ogni sopruso.”

Raccontiamo questo viaggio attraverso un breve testo di Enzo Torri e una ricca documentazione fotografica.

Etichette:

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511