Guarda la registrazione del convegno  E’ POSSIBILE SUPERARE L’OSTACOLO DELLE PAURE? clicca QUI

Grave decisione del governo sulla sanità
TORNA INDIETRO

Grave decisione del governo sulla sanità

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 29 Luglio 2008

Cgil Cisl Uil considerano gravissima la decisione del Governo, giustificata da Palazzo Chigi con i rilievi della Corte dei Conti relativi alla copertura finanziaria, di revocare per alcune prestazioni sanitarie il decreto sui livelli essenziali di assistenza. Un comunicato dei sindacati confederali della Lombardia denuncia la situazione che si verrà a creare con questo provvedimento. La Conferenza delle Regioni unitamente a Cgil Cisl Uil, avevano chiesto di aprire un confronto per valutare come superare i rilievi avanzati dalla Corte, ma il Governo ha deciso invece di cancellare un provvedimento che migliora la tutela della salute per tutti i cittadini del nostro paese. È evidente che non si vuole trovare una soluzione per confermare le modifiche ai livelli essenziali di assistenza, che avevano innovato e aggiornato molte prestazioni sanitarie, tra le quali quelle per la non autosufficienza, le nuove protesi per i disabili, le nuove esenzioni per malattie croniche, le cure odontoiatriche per indigenti e minori. Questa decisione del Governo, che si aggiunge ai tagli dei finanziamenti previsti nella manovra finanziaria, aggrava le preoccupazioni per le sorti di un sistema delicatissimo come quello sanitario. Il Sindacato, così come stanno facendo le Regioni e i Comuni, manifesta tutte le sue contrarietà e chiede la modifica di questi provvedimenti ingiusti.