Per un’estate serena, sicura e tranquilla…
TORNA INDIETRO

Per un’estate serena, sicura e tranquilla…

2 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 28 Luglio 2006

La sicurezza personale è una condizione di vita molto importante per il benessere, specialmente per le persone avanti nell’età.

Per questo i sindacati dei pensionati di Brescia, Spi Cgil, Fnp Cisl e Uilp suggeriscono ad anziani e pensionati alcune norme di prudenza per evitare di restare vittime di truffe, furti, rapine.

Impediamo i furti: rendiamo la vita difficile ai ladri.

Consigli utili: mettere in sicurezza porte e finestre; non lasciare messaggi alla porta, né le chiavi di casa in posti “sicuri”; affidatevi ai vicini, fate ritirare la posta dalla cassetta se state via per un po’ di giorni e fate loro tenere sotto controllo la vostra abitazione; non fate l’elemosina a sconosciuti, le opere di carità si possono fare in altri modi; se trovate la porta di casa aperta, non entrate, chiamate il 112 o il 113; in caso di lavori nel vostro appartamento o di visite impreviste fatevi assistere da persone di fiducia; non tenete soldi e preziosi in casa, e comunque collocateli in posti diversi.

Impediamo le truffe: fanno leva sulla credulità delle loro vittime, si presentano in modo distinto, parlano molto bene.

Consigli utili: nessun impiegato pubblico (né delle poste, né dei telefoni, né di altri servizi) va a casa di privati per controllare carte, né carta moneta, né a riscuotere tasse o bollette: non aprite la porta di casa a gente in divisa o con il cartellino, e al massimo telefonate al 112 o al 113 per avere conferma di quanto dicono; non prendete appuntamenti con chi vuole vedere o proporre prodotti a domicilio; non lasciatevi imbrogliare da promesse di facili ed alti guadagni, non firmate mai fogli o moduli prima di aver consultato qualcuno di vostra fiducia; se non lo conoscete di persona non aprite a chi si dice mandato dai sindacati o, per sicurezza, chiamate la sede più vicina.