L’esigente radicalita’ di don milani
TORNA INDIETRO

L’esigente radicalita’ di don milani

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 29 Novembre 2005

Si è svolto nella sede della Cisl di Brescia il secondo appuntamento del ciclo di incontri promosso dalla Sindacato, Acli, Diocesi e Università Cattolica su “Don Lorenzo Milani – attualità di una scelta profetica e di classe”. Molteplici gli argomenti che verranno approfonditi nel corso dell’iniziativa che ha in calendario due incontri anche nel 2006.

Nell’Auditorium Cisl di via Altipiano d’Asiago si è discusso del tema: “Il prete di Barbiana e le lotte dei lavoratori – Don Milani tra fiducia e speranza nel sindacato”. A parlarne è stato Paolo Landi, uno dei ragazzi che frequentarono la scuola aperta a tutti i giovani senza discriminazioni politiche o partitiche voluta dal sacerdote fiorentino.

Ad introdurre la serata è stato Renato Zaltieri, Segretario generale della Cisl di Brescia con un intervento che è possibile leggere e scaricare nel link sottostante.

Leggi il testo dell’intervento del Segretario generale della Cisl Renato Zaltieri e il programma completo dell’iniziativa.