La FIM Cisl sull’IVECO: recuperare razionalità

“Un conflitto devastante che rischia di avere conseguenze per il futuro dello stabilimento bresciano”. Il Consiglio generale della Cisl ha approvato all’unanimità un ordine del giorno sulla grave situazione che si è determinata alla IVECO con lo sciopero ad oltranza deciso dalla FIOM nell’azienda delle lavorazioni plastiche, sciopero che ha determinato la messa in libertà di più di 2.000 lavoratori.

“Il Consiglio Generale – si legge nel documento – esprime apprezzamento per l’atteggiamento di responsabilità tenuto dalle rappresentanze sindacali della FIM di fabbrica e della FIM territoriale e condanna tutte le violenze da qualsiasi parte provengano. Fa appello alla FIOM e alla CGIL perché venga recuperato un livello di razionalità di questo conflitto che appare senza via di uscita e invita l’azienda a sedersi al tavolo dove chiarire le questioni controverse. Il Consiglio Generale CISL apprezza l’intervento effettuato dal Sindaco di Brescia ed esprime solidarietà ai lavoratori sospesi dal lavoro e sosterrà le iniziative che la FIM riterrà di portare in campo per tutelarli.”

Etichette: ,

CISL BRESCIA: Uffici aperti. Accessi in sicurezza regolati su prenotazione allo 030 3844 511