La Cisl per gli Amministratori di sostegno | Scopri di più

Per i “cronici” cancellati i ticket sanitari
TORNA INDIETRO

Per i “cronici” cancellati i ticket sanitari

< 1 min per leggere questo articolo

Pubblicato il 3 Agosto 2004

È stato raggiunto in Regione l’accordo per la cancellazione dei ticket sanitari per i malati cronici. L’intesa stabilisce delle fasce di reddito che di fatto assicurano l’esenzione alla quasi totalità dei 1.400.000 malati cronici della Lombardia. La Cisl giudica positivamente l’intesa raggiunta che risponde alle richieste avanzate da tempo dalle organizzazioni sindacali lombarde. La Regione si è anche impegnata a continuare il confronto con Cgil Cisl Uil per verificare, attraverso un monitoraggio delle esenzioni, la possibilità di procedere all’esenzione dai ticket per alcune fasce di reddito più basse. Questi i tetti di reddito definiti per nucleo familiare:

I malati cronici con reddito superiore a quello indicato continueranno a pagare il ticket ridotto (1 euro per confezione). Naturalmente restano in vigore tutte le esenzioni già stabilite in precedenza. La decisione, che avrà effetto a partire dal 1 ottobre. Per semplificare e rendere più agevoli le procedure per i cittadini, la Regione invierà a domicilio entro il 15 settembre a tutti i malati cronici una lettera personale di spiegazione e un modulo di autocertificazione, contenente un tesserino (provvisorio) da staccare, valido per sette mesi ai fini dell’esenzione. Entro il 30 aprile 2005 l’Asl di riferimento, dopo gli opportuni controlli, provvederà ad inviare il tesserino definitivo.